Blog | Notizie dal mondo del networking

11.03.2015.
Mer

Risparmio adsl: consigli per una bolletta telefonica leggera

Le tariffe proposte dagli operatori telefonici sono in continuo cambiamento, soprattutto per permettere ai provider di restare al passo con l’avanzamento delle coperture, e conseguente superamento dell’ostacolo dell’ultimo “miglio”.

Offerte Adsl: piccoli trucchi per risparmiare

Nella maggior parte dei casi vengono proposte delle promozioni incentrate proprio sul risparmio dell’adsl, con o senza telefono fisso, ma perché questo sia reale bisogna fare attenzione ad alcune peculiarità dei contratti, e controllare che ci sia una certa corrispondenza tra ciò che l’offerta realmente propone, e ciò di cui si ha veramente necessità.

Controllare se la propria zona è coperta, superando il canone Telecom

Se si vuole un provider diverso da Telecom, perché l’offerta sembra molto conveniente, bisogna innanzitutto fare attenzione che ci sia copertura. Se così non fosse non si potrebbe contare sul prezzo promozionale indicato, ma ci sarebbe un surplus da pagare, dovendo contribuire, insieme al provider, al pagamento del canone sul telefono richiesto da Telecom stessa. Inoltre va fatta molta attenzione anche al tipo di servizio presente e se questo è disponibile solo in analogico, Voip, oppure ci sono prospettive per la fibra.

Valutare la “qualità” del servizio con le proprie necessità

Le necessità e le proprie abitudini di utilizzo del servizio adsl non vanno mai trascurate. Vale il principio di prediligere le offerte Adsl Flat, che hanno un rapporto qualità prezzo molto più conveniente rispetto a quelle a consumo, specialmente per le proposte con Adsl più voce. Se si fanno poche telefonate, anziché scegliere l’offerta flat sia per l’Adsl che le chiamate, per queste ultime si può optare per lo scatto alla risposta, oppure, molto utili, sono le offerte che aggiungono una quantità di minuti per chiamare, mandare sms, e navigare, dal proprio smartphone (così da avere un servizio completo, dentro e fuori casa). In questo modo si “sconta” il costo del servizio mobile, sulla bolletta di casa, mantenendo un controllo praticamente completo su entrambi. Stesso discorso per la navigazione con le internet key.

Sfruttare il risparmio sull’Adsl delle promozioni, con attenzione ai costi accessori

Le promozioni sono accattivanti, ma non si devono sottovalutare alcune voci, non solo di costo, ma anche indicative del livello del servizio. Per prima cosa, quando si può risparmiare sulle voci come costi di attivazione, installazione, ecc, bisogna ricordare che se si recede dal contratto prima che sia trascorso il tempo indicato nel contratto (fissato nei 24 mesi) questi dovranno essere pagati successivamente. Inoltre il recesso anticipato espone al rischio di dover ripagare tutta la differenza sul risparmio maturato fino a quel momento. Infine, non c’è un vero risparmio se si sceglie una tariffa molto bassa per un breve periodo (dai 6 ai 12 mesi) quando per il periodo restante si va a pagare un prezzo eccessivamente elevato, per un servizio di cui non si ha realmente bisogno.

Esempi di offerte Adsl e mobile, più telefono

- Per chi usa abbastanza il proprio smartphone per chiamare e navigare, la Tim Smart è tra le offerte più adatte: 39 euro al mese, comprensive di 10 euro per una sim con 400 minuti di chiamate, sms e 2 giga di navigazione mensile. Adsl flat e chiamate a 0 cent con 19 cent di scatto alla risposta (in promozione il primo anno è di 29 euro, e non ci sono costi di attivazione se si aderisce online);

- Vodafone invece punta sulla velocità di connessione fuori casa, in 4G con la Tutto Adsl, anche Fibra, a 25 euro in promo, per poi passare a 29 euro.