Blog | Notizie dal mondo del networking

17.04.2014.
Gio

Rientro in Telecom: modalità e possibili rischi

Ci sono differenti possibilità per procedere al rientro in Telecom, alcune spesso più valide e veloci delle altre: dal sito internet; da 187; da centro Tim. Il ritorno in Telecom può essere dettato da differenti motivazioni, quali:

  • la possibilità di usufruire di un servizio dotato complessivamente di costi più bassi rispetto alla somma sostenuta per poter ottenere lo stesso servizio da differenti operatori (connessione ADSL, traffico voce telefono fisso, più traffico voce e connessione dati per sim);
  • la necessità di usufruire di un servizio, soprattutto per la connessione ADSL migliore rispetto a quello offerto da altri provider (soprattutto per alcune zone);
  • la decisione di usufruire del servizio di connessione in fibra per ottenere la massima velocità.

Quale canale scegliere per il rientro in Telecom?

La scelta dipende dal tipo di mezzo che è maggiormente a portata di mano, ma se si ha una certa indifferenza o flessibilità di scelta, allora bisognerebbe preferibilmente rivolgersi a un centro Tim, e a seguire internet e 187. Tuttavia, qualsiasi sia il canale scelto, bisogna rispettare perfettamente la procedura e quanto richiesto, perché in caso di documentazione incompleta o errata si rischia di entrare in un limbo da cui è difficile uscire. In ogni caso è meglio fare controlli incrociati, sullo stato di avanzamento della pratica tra quanto riportato su internet ed al call center, perché spesso i dati non sono aggiornati.

Rientro da centro tim o 187

I centri tim compilano un modulo con i dati presentati e inoltrano la domanda. Se ci sono dei problemi nella fase di caricamento della richiesta, emergendo subito, dovrebbero svolgere anche una funzione di consulenza e di aiuto per trovare delle soluzioni, ma non sempre è così. Con il call center, al 187, bisogna fare la richiesta e confermarla attraverso la registrazione vocale per dare l’input alla pratica.

Rientro in telecom da internet

Basta andare sul sito di telecom italia, quindi andare nella sezione “areaclienti187” e fare la registrazione sul sito, inserendo tutti i dati correttamente, e ricordarsi di confermare la richiesta tramite invio del fax. Se si hanno dubbi sul codice di migrazione allora è meglio non procedere con questa modalità.

Quali rischi per il cambio di operatore?

I possibili problemi non riguardano solo il rientro in Telecom, ma tutti i casi nei quali si decide di cambiare operatore, e si possono riferire sia i tempi che ai costi che bisogna affrontare. A riguardo è intervenuta l’Agicom che ha deciso:

  • Che non serve un preavviso di 30 giorni (che va quindi compreso tra 1 e 30 giorni a scelta dell’utente);
  • Che la durata massima dei contratti deve essere di 24 mesi;
  • Che i costi di attivazione (che possono essere annullati a titolo promozionale) devono essere pari a 96,80 euro;
  • Che i costi di disattivazione devono essere pari a 34,90 euro;
  • Che il passaggio deve avvenire in tempi ragionevoli, fissati in 30 giorni dalla richiesta.

In caso di problemi si può fare ricorso alla Corecom.

Rientro Telecom Italia da Fastweb

Visto le nuove tariffe lanciate da Telecom Italia, i clienti che hanno aderito in precedenza al passaggio dall’operatore nazionale a Fastweb e che si ritrovano al termine del periodo promozionale possono tornare in Telecom Italia. Ma come si fa? Bene il procedimento è il medesimo che avete già applicato per il precedente cambio operatore: dovete contattare il nuovo operatore e fornire il vostro codice migrazione.
Ricordiamo che il codice migrazione Fastweb è visibile nella seconda pagina della vostra bolletta oppure potrà essere richiesto tramite mail dalla sezione tua MyFASTPage.

Rientro Telecom Italia da Tiscali

Tiscali offre il servizio voce in voip, ma la procedura di passaggio a Telecom richiede sempre e solo l’indicazione del codice di migrazione a Telecom e la restituzione del modem in comodato d’uso. Il codice di migrazione è sulla bolletta (nella pagina delle comunicazioni). Se non lo si trova o dovesse risultare errato si può richiedere al servizio clienti oppure farne richiesta online su My Tiscali.

Rientro Telecom Italia da Vodafone

Se l’operatore che si intende lasciare per rientrare in Telecom è Vodafone, e se non si riesce a trovare il codice di migrazione sulla bolletta (nella pagina del dettaglio dei costi), allora il recupero è possibile attraverso il collegamento con la vodafone station nell’area personale, e dopo aver effettuato il login bisognerà entrare nell’apposita sezione (nell’area dell’assistenza di tipo amministrativo).

Rientro Telecom Italia da Infostrada

Ci sono sempre due alternative. Individuare il codice di migrazione che si trova nel riepilogo dei costi della bolletta, oppure farne richiesta al servizio clienti. Se non si vuole perdere tempo al telefono la richiesta del codice può essere fatta online, nell’area personale (la gestione può avvenire anche in mobile se è stata installata la apposita app Infostrada).

Rientro Telecom Italia da Teletu

Con Teletu il codice di migrazione non viene riportato nella zona del dettaglio o del riepilogo dei costi, ma in quella delle comunicazioni (Teletu Informa). Oppure per trovarlo bisogna chiamare il servizio clienti.