Blog | Notizie dal mondo del networking

26.01.2015.
Lun

Registro delle opposizioni: a cosa serve?

Tramite il Registro Pubblico delle Opposizioni si è voluto cercare un equilibrio ed un compromesso tra il diritto di privacy degli utenti degli operatori telefonici, che hanno il numero di telefono nell’elenco degli abbonati, ed il diritto delle società di poter effettuare telemarketing. Infatti alla base del registro Pubblico delle Opposizioni, dalla sua entrata in vigore, vale il principio del silenzio assenso, per cui coloro che non si registrano al registro (la cui iscrizione mostra quindi la propria volontà di non essere contattati telefonicamente per attività di marketing e vendita) vengono inseriti negli elenchi dei soggetti contattabili.

Come funziona il registro Pubblico delle Opposizioni

Di fatto il registro prevede due elenchi:

  • uno è quello degli utenti, e riporta solo coloro che si sono registrati (registrazione che è gratuita e fattibile con diversi canali, come telefono, mail, lettera e online), e che quindi, come detto, non sono contattabili (ma non mancano le eccezioni);
  • l’altro elenco è quello delle società che fanno telemarketing che devono comunicare gli elenchi dei soggetti contattabili, che deve essere aggiornato periodicamente.

La differenza dei due elenchi risiede nel fatto che per gli operatori la registrazione e aggiornamento degli elenchi è obbligatoria, mentre per gli utenti è puramente facoltativa.

Perché l’iscrizione al Registro delle opposizioni non funziona sempre?

Il fatto di aver provveduto a registrarsi nell’elenco dei soggetti non contattabili non assicura al 100% che non si diventerà oggetto di telemarketing. Ciò non significa che il Registro in sé non funzioni, ma semplicemente che si tratta di un terreno in cui creare una situazione con margini netti senza andare a ledere gli interessi di una delle due parti non è possibile, per cui ci sono tantissime situazioni che sfuggono al sistema.

In sintesi, ogni volta che si fa un acquisto online, oppure si sottoscrive un abbonamento, od ancora si richiede una card di fedeltà presso un esercizio commerciale, nel momento in cui si accettano attività di marketing, si rientra nell’elenco dei soggetti contattabili da un ampio ventaglio di società, pur essendo iscritti sull’elenco. In sostanza con l’iscrizione al registro delle opposizioni si riduce il numero di società che hanno il nominativo sul proprio elenco, che comunque rimangono comunque numerose.

Come registrarsi al Registro delle opposizioni

E’ possibile fare la registrazione utilizzandoi seguenti canali:

- Telefono (chiamando il numero verde 800.265.265 con iscrizione automatica od operatore dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18);
- Online;
- Raccomandata (con invio all’indirizzo GESTORE DEL REGISTRO PUBBLICO DELLE OPPOSIZIONI – ABBONATI” UFFICIO ROMA NOMENTANO - CASELLA - POSTALE 7211 - 00162 ROMA RM);
- E-mail (inviata a abbonati. rpo@fub. it);
- Fax (al numero 06.54224822 usando il modulo prestampato presente sul sito del Registro)

Per tutte le modalità di registrazione i dati di cui si ha bisogno sono:

- numero dell’utenza telefonica;
- dati dell’intestatario (nome e cognome);
- codice fiscale;
- specificare il termine Iscrizione;
- la propria e-mail (unico dato facoltativo).

Articoli che potrebbero interessarti: Come scoprire chi ti ruba la linea Wifi e Agevolazioni fiscali telefono e adsl.