Blog | Notizie dal mondo del networking

23.06.2014.
Lun

Passare da Telecom a Tiscali: guida pratica

Le numerose offerte dei vari provider telefonici concorrenti costringe gli utenti a doversi continuamente interrogare se sia conveniente o meno passare dall'attuale gestore a quello che promette qualcosa in più (che sia in termini di sconti o di servizi in più, poco fa differenza).

Ma specialmente quando si tratta di lasciare Telecom, bisogna per prima cosa informarsi su alcuni anche tecnici. Tra questi quello relativo al tipo di copertura che garantisce il servizio di accesso alla linea risulta essere fra i più importanti. Infatti in Italia ci sono ancora tante zone dove è usato il doppino di rame, che rimane di proprietà di Telecom, dato che non c'è convenienza per gli altri operatori crearsi una linea propria.

Se non si ha il desiderio di restare con Telecom, tra i pochi operatori, che grazie anche alle caratteristiche di buona parte dei modem utilizzati, riesce a garantire una discreta qualità del segnale (soprattutto per l'Adsl) è proprio Tiscali.

Tempi e modalità di passare da Telecom a Tiscali

La tempistica è estremamente variabile, comunque a partire da una quindicina di giorni (con picchi massimi nei periodi di forte promozione pubblicitaria). L'iter di trasferimento invece è estremamente semplice: bisogna avere a portata di mano i propri documenti, il codice fiscale ed una bolletta Telecom, dove è riportato il codice segreto per Adsl e traffico voce.

Questi dati devono essere inseriti negli appositi spazi, nel caso di richiesta online, o comunicati all'operatore se si sceglie l'adesione per telefono. A questo punto saranno i due provider a dover comunicare tra loro per effettuare il passaggio dall'uno all'altro senza causare disservizi.

Bisogna però ricordarsi che le chiamate al servizio di assistenza, fino a quando non è attiva la linea Tiscali, sono a pagamento, per cui per chiedere informazioni è meglio scegliere la chat. Al momento di effettuare la richiesta bisogna anche richiedere l'invio dei router migliori, facendolo inserire nel contratto se possibile, evidenziando le difficoltà della zona in cui si vive.

Conviene passare da Telecom a Tiscali?

La valutazione della convenienza è estremamente personale, e dato che il primo requisito che deve avere un servizio in generale o una utenza, è quello di riuscire ad armonizzare le esigenze dell'utente con i costi e la qualità del servizio stesso. Le esperienze altrui possono essere utili solo in parte, magari con l'aggiunta dell'uso di programmi che aiutano, come detto, ad individuare la qualità della copertura.