Blog | Notizie dal mondo del networking

15.04.2014.
Mar

Linkem adsl: offerte, copertura ed opinioni

Se non si vuole attivare un servizio di linea fissa per potersi connettere da casa, oltre alla classica internet key o alle offerte satellitari, da un po di tempo si può scegliere anche il servizio offerto da alcuni provider, che prevedono l’impiego di una antenna, e tra questi c’è anche Linkem.

Ci sono tre possibili soluzioni che vengono proposte da questo provider: antenna esterna, interna oppure ADSL, senza operatori di appoggio, ma con la necessità di avere predisposta la linea.

La scelta tra un tipo o un altro dipende dal livello di copertura raggiunta da Linkem, che offre una connessione mediamente veloce dato che sfrutta la tecnologia 4G, non a consumo ma in modalità flat.

Tipi di “connessione” offerti da Linkem

Come detto, a seconda del livello di copertura, si dovrà scegliere tra antenna esterna (che necessita comunque di una presa elettrica, oltre che di un accesso al pc dove collegare il filo ethernet o a un modem wi-fi che non è previsto nel contratto), o antenna interna (un modem wi-fi che funziona come una internet Key con tecnologia 4G), oppure c’è la soluzione Linkem Start che richiede la presenza della linea telefonica, anche se non attivata, e che rientra nelle soluzioni tipiche di connessione ADSL.

Nei primi due casi viene offerta una velocità di navigazione fino a 7 Mega, mentre con la ADSL si potrebbe arrivare fino a un massimo di 8 Mega. In ogni caso sono richiesti gli stessi costi di attivazione, che sono pari a 50 euro (rimborsati in fattura se si opta per il pagamento con carta di credito o rid su conto corrente).

Tipi di abbonamento Linkem No Limits

Per una utenza domestica si può scegliere tra il classico abbonamento (a un costo di 23 euro mensili) che ha una durata minima di 24 mesi (con costi di recesso, se viene esercitato oltre i 10 giorni dall’installazione e prima dei 24 mesi, che sono di 50 0 100 euro), oppure la soluzione ricaricabile (con un costo di 99 euro iniziali per 4 mesi, per poi scegliere di proseguire con l’acquisto delle ricaricabili). Per le aziende invece c'è solo il servizio in abbonamento con un costo di 25 euro mensili.

Conclusioni

L’idea di partenza può essere valida, ma al momento i risultati promessi non sono quasi mai mantenuti, con elevati problemi di velocità e stabilità della linea. Il vero aspetto interessante sta nell’impiego della tecnologia 4G, ma solo quando si riesce a sfruttarla pienamente.

Per il resto la logica di una chiavetta internet “amplificata” presenta più aspetti negativi e vincoli rispetto alle classiche chiavette offerte da altri provider.