Blog | Notizie dal mondo del networking

31.05.2013.
Ven

Copertura adsl telecom: non solo utile, ma necessario conoscerla

La qualità della rete ADSL è un aspetto da considerare con particolare attenzione prima di decidere di sottoscrivere un’offerta. Un aspetto che non va sottovalutato soprattutto se ci rivolge a uno dei provider più grandi come Telecom Italia, e questo per diversi fattori.

Il primo sta nel fatto che Telecom negli ultimi anni ha ampliato moltissimo le proprie offerte arricchendole di servizi Tv, on demand, streaming, ecc. E’ quindi necessario poter usufruire di una connessione veloce e stabile per poterli sfruttare pienamente una volta sottoscritto il pacchetto.

L’altra ragione sta nel fatto che in seguito all’attuazione del piano Anti digital Divide, Telecom fornisce delle connessioni con velocità massima garantita (il che significa che si può viaggiare molto al di sotto di tale soglia) pari a un misero 640 Kbps in download, e fino a 256 Kbps in upload, con dei tempi di latenza biblici, oltre al fatto che questo genere di servizi più evoluti con una connessione così lenta sono improponibili.

Quello che è peggio, infine, è che il costo del servizio non varia a seconda della velocità massima garantita: sia che si possa usufruire di una velocità massima a 640 Kbps o fino a 7 mega (Mbps) il costo del servizio, flat o a consumo, resterà sempre lo stesso.

Per controllare l’effettiva velocità raggiunta nella zona in cui si vive basta utilizzare uno dei numerosi test disponibili on line in modo perfettamente gratuito, così da dirottare la scelta su servizi o soluzioni eventualmente alternative.

Quale genere di copertura viene offerta da Telecom

La velocità massima per navigare usando l’ADSL offerto da Telecom Italia, parte, come detto, da 640 Kbps in download e fino a 256 Kbps in upload, e sale via via a un massimo di 7 Mega (che dovrebbero rappresentare la velocità di base per poter usufruire di una connessione capace di sostenere i servizi più evoluti, come streamnig, giochi on line, ecc) in download e fino a 384 Kbps, poi a 10 Mega e fino a 1 Mega in upload e 20 Mega in download fino a 1 Mega in upload.

Tuttavia circa il 30% dei comuni oggi ancora usufruisce della velocità minore, frutto del programma Anti digital Divide voluto dal governo in carica nel 2007. Lentamente Telecom sta lavorando per aumentare la velocità in questi comuni, e gli eventuali progressi fatti possono essere consultati direttamente sulla pagine del sito ufficiale.

Ovviamente il risultato migliore lo si ottiene con la fibra ottica che permette di raggiungere una velocità fino a 30 Mega, ma che è servita ancora in poche zone ed è caratterizzata da due altri aspetti negativi: il primo è il costo considerevolmente maggiore, ed il secondo è che per informarsi se si vive in una zona coperta dal servizio bisogna contattare un consulente o il servizio clienti.