Blog | Notizie dal mondo del networking

31.01.2013.
Gio

Come velocizzare una linea adsl

Se la connessione internet è troppo lenta ci sono vari metodi per migliorarla. In questo articolo ti spieghiamo quali accorgimenti e quali semplici trucchi puoi utilizzare

Quando si decide di stipulare un contratto con un qualsiasi provider, questi vi sottolineerà quasi sempre, la velocità massima di cui potrete usufruire, e nella maggioranza delle offerte questa sarà pari a 7 Mega fino a 20 Mega. Tuttavia bisogna essere pignoli in questa fase informandosi prima di tutto sulla velocità massima che viene in realtà supportata dalla linea presente nella zona di residenza o di utilizzo della connessione ADSL (ovvero di quanti Mega effettivamente potrete usufruire al di là di quelli offerti), e poi bisogna controllare con estrema attenzione quale è effettivamente la velocità minima di connessione garantita da quello specifico gestore.

Entrambe le informazioni sono molto importanti, poiché se la velocità è bassa a causa del tipo di rete telefonica, per migliorare la velocità dovrete pensare a delle soluzioni alternative come le connessioni satellitari monodirezionali ad esempio. Invece per quanto riguarda la velocità minima garantita dal provider, da essa dipenderà il margine di manovra che avrete per migliorare la velocità della vostra linea ADSL. Infatti nel caso in cui la velocità fornita fosse inferiore a quella prevista dal contratto, allora sarà compito del provider migliorare la situazione (ad esempio cambiando i filtri o assegnando un nuovo router più potente quando in comodato d’uso, ecc), altrimenti l’incombenza spetterà interamente a voi. Per prima cosa bisogna capire perché la connessione è lenta, in quanto si potrà agire sia a livello di supporti utilizzati che di software.

Come aumentare la velocità della connessione agendo sui modem e wi-fi

La presenza degli attacchi alla linea telefonica in determinate zone della casa, può non aiutare nel processo di installazione ed ubicazione del necessario router o antenna (a seconda del tipo di connessione di cui si vuole usufruire). Tuttavia bisogna sempre tenere presente che in entrambi i casi, specie per una casa a più piani, la zona migliore di posizionamento è sempre nelle zone più alte, e nelle stanze che occupano le parti centrali, perché sia per i router che per i sistemi che sfruttano le antenne fisse, gli emettitori di segnali sono omnidirezionali. Se non c’è questa possibilità allora vanno sostituiti con delle antenne monodirezionali in modo da non far dissipare una parte del segnale. Inoltre bisogna cambiare il router se questo è di una potenza troppo scarsa rispetto alle esigenze, dando preferenza ai modelli 802.11 e se necessario acquistare gli amplificatori di segnale. Il router non va mai posizionato vicino ai vari elettrodomestici capaci di disturbare il segnale (come i cordless), e non va nascosto dietro a mobili o ostacoli di vario tipo, che possano ridurre la portata del segnale se si utilizzano le soluzioni wi-fi.

Come migliorare il segnale con i software

E’ fondamentale effettuare tutti gli aggiornamenti richiesti periodicamente dai programmi utilizzati per connettersi. Ma questo rappresenta solo il primo passo, in quanto bisogna anche agire utilizzando programmi idonei a migliorare la velocità di connessione al verificarsi di determinate situazioni, come ad esempio utilizzare programmi che:

  • proteggono dai disturbi delle reti wi-fi del vicinato;
  • ottimizzano il processo di download e di upload;
  • che monitorano lo stato della connessione e possono proporre delle ottimizzazioni;
  • che proteggono la propria rete wireless (per evitare che questa venga “occupata abusivamente”);
  • che permettono di dividere sulla banda larga i vari utilizzi della connessione, distribuendoli in modo più “equo” (ad esempio i giochi online o lo streaming occupano gran parte dello spazio, ma in caso di più utilizzatori ciò può creare delle inefficienze).

Alcuni di questi programmi si trovano anche gratuitamente, mentre la maggior parte sono a pagamento, ma prevedono quasi sempre un periodo di prova, per cui vale la pena prenderli in considerazione. In commercio ce ne sono moltissimi per ogni tipo di sistema operativo e tipologia di impiego o ottimizzazione che si vuole andare ad ottenere. Tra quelli che è più facile reperire troviamo:

  • SG TCP Optimizer: un programma gratuito che permette di controllare la velocità di connessione e di ottimizzare l'impiego di alcune applicazioni al fine di migliorarla. Adatto sia a principianti che utenti più avanzati, è compatibile con qualsiasi tipo di connessione (banda larga e non) e qualsiasi versione di Windows;
  • Tuneup Utilities: si tratta di un insieme di utilities che prevedono anche l'ottimizzazione della velocità di connessione. Non è gratuito ma prevede una prova gratuita di 15 giorni. Anche in questo caso pensato per le vari versioni di Windows. Un'alternativa gratuita, con funzioni simili è Auslogic Internet Optimizer;
  • Speedtest.net: consente di eseguire test online sulla velocità di connessione in qualsiasi momento. E ' gratuito e compatibile con qualsiasi sistema operativo;
  • Wireless Network Watcher: è un progamma gratuito che permette di scroprire chi sta eventualmente occupando abusivamente la propria connessione. In alternativa, sempre gratis, c'è Fing.